Celebrare la vita come una grande cerimonia

Anche se conduciamo una vita modesta, saper riconoscere e celebrare la sua pienezza e il rigoglio e il benessere di cui essa è colma ci permette di viverla con maggiore consapevolezza e arricchirla di significato.

Una vita pregna di significato ci rende ricchi nel cuore, là dove vi è già una profonda ricchezza che tuttavia necessita di essere valorizzata e onorata attraverso la celebrazione.

Celebrare ci permette di ringraziare ed essere riconoscenti per ciò che la vita ci offre tutti i giorni e l’atto di celebrarla in tutti i suoi aspetti ci aiuta a espandere il potenziale d’amore insito in ogni cosa.

Celebrare qualcosa o qualcuno non significa adulare o fare complimenti ipocriti, bensì riconoscere il vero valore insito in quella cosa o in quella persona, vederla con gli occhi del cuore e dell’anima, in profondità.

Ecco perché l’atto di celebrare la vita è molto importante: ci permette di osservare le cose dalla prospettiva profonda dell’anima; accoglierle attraverso un flusso di gratitudine ci permette di riconoscerne il significato più elevato, che rimarrà in noi una come memoria luminosa, in grado di tenerci svegli sempre e in ogni momento in cui ne avremo bisogno.

Celebrare la vita in tutti i suoi aspetti ci mette in sintonia con le bellezze dell’universo e con la nostra bellezza interiore. Celebrando l’universo e la vita, celebreremo anche noi stessi e la comunità.

Tratto da Spiriti Alleati, pratiche sciamaniche per crescere e guarire l’anima, Edizioni Amrita (2017).

e così ci rimettiamo in cammino,
al prossimo viaggio…

Alberto Fragasso

Questa voce è stata pubblicata in amore e gratitudine, anima ed esistenza, arte sciamanica e spiritualità, saggezza e riconnessione, spiritualità, stati di coscienza, vita quotidiana e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.